Fondazione Polojaz - Lo sloveno è bello

 

Lo sloveno è bello

Laboratorio per l’arricchimento della lingua slovena e la conoscenza della

cultura slovena

(2011 - 2012)

Il progetto è nato dalla collaborazione con l’Istituto Comprensivo con lingua di insegnamento slovena di San Giacomo (Trieste), allo scopo di sostenere e valorizzare la lingua e la cultura slovena nella scuola primaria Josip Ribičič frequentata da un alto numero di alunni non-sloveni. Uno degli scopi del progetto è stato quello da un lato di rafforzare e arricchire la competenza linguistica nei bambini che già conoscono questa lingua e la utilizzano nella vita quotidiana, dall’altro quello di stimolare l’interesse, la curiosità e la motivazione negli alunni che si accingono ad apprenderla.

Il progetto era indirizzato ai bambini delle ultime due classi della scuola primaria e prevedeva un incontro settimanale di un’ora scolastica nelle rispettive classi condotti da Alenka Hrovatin, attrice della Ribalta radiofonica in lingua slovena e conduttrice di laboratori teatrali per bambini. In un’atmosfera giocosa e stimolante, con un occhio di riguardo all’iniziativa dei bambini, l’operatrice, sostenuta dalla presenza della maestra prevalente, ha interagito attraverso una lingua ricca e stimolante, legata alle esperienze del vivere quotidiano, creando svariate occasioni per apprendere nuove espressioni, allo scopo di far entrare i bambini in contatto con una lingua viva, come strumento di comunicazione.

All’interno di un’insieme di attività, che variavano di volta in volta e che riguardavano letture di testi, brevi aneddoti, scenette teatrali, racconti di vita quotidiana, recite e declamazioni, i bambini avevano la possibilità di arricchire il proprio bagaglio linguistico, di esercitarsi nelle capacità di ascolto, di memorizzazione e di comprensione delle comunicazioni.

Durante queste attività i ragazzi hanno realizzato un piccolo dizionario illustrato. A conclusione del laboratorio teatrale, sorto all’interno del progetto, è stato inoltre realizzato un filmato (a cura di Kajetan Kravos), distribuito gratuitamente in DVD alle famiglie dei ragazzi coinvolti.

Il progetto si era inoltre proposto di sensibilizzare i ragazzi alla presenza di artigiani e operatori culturali sloveni nel rione di San Giacomo, persone che vivono e lavorano in questo quartiere cittadino; di far comprendere quindi indirettamente ai bambini l’importanza della loro scuola nella sua specificità, istituita allo scopo di salvaguardare la lingua materna e l’appartenenza culturale della comunità slovena di Trieste.